CANTO

Forum di Canto
login.php?mforum=canto profile.php?mode=register&mforum=canto faq.php?mforum=canto memberlist.php?mforum=canto search.php?mforum=canto index.php?mforum=canto

Indice del forum » CAFFETTERIA » preservare la voce o dare sempre il massimo?
Nuovo argomento  Rispondi Precedente :: Successivo 
Ads
Inviato: Ven 01/08/2014 - 12:51
Ads




preservare la voce o dare sempre il massimo?
MessaggioInviato: Mer 22/08/2012 - 09:10 Rispondi citando
pg667
Novello
Novello
Registrato: 21/08/12 12:56
Messaggi: 6
Residenza: Firenze




eh eh, sono nuovo come utente e già rischio di diventare fastidioso con il quesito che sto per porvi...

devo fare alcune doverose premesse però:
1) - io sono un chitarrista
2) - i chitarristi (solisti soprattutto) sono notoriamente delle teste di xxxxx
3) - per la proprietà transitiva anche io sono una testa di xxxxx
4) - ho cantato per necessità per un anno e mi è piaciuto farlo, e pur facendomi del male perchè non ho tecnica ho cercato sempre di dare il massimo

bene, dopo le dovute premesse un riassunto di ciò che mi è successo.
per anni ho suonato con un amico in quasi tutti i gruppi che ho avuto, a mio avviso ha un'ottima voce, bella sporca e potente come piace a me, perfetta per Rock e Metal. ma spesso mi sono trovato in difficoltà perchè pur avendo le capacità per cantare dei pezzi "difficili" faceva un pò di storie: "è troppo alto", "non ce la faccio", "mi rovino la voce"...
a parte il rovinarsi la voce (che immagino dipenda dalla mancanza di tecnica nell'usarla) il troppo alto - non ce la faccio non erano mai davvero motivati: abbiamo fatto Back In Black per un anno ed la cantava da paura!
comunque il quesito è questo: voi preferireste poter cantare per tutta la vita in maniera accettabile o magari solo per qualche anno ma dare tutto voi stessi?

es: Ian Gillan (Deep Purple) negli anni d'oro aveva un'ugola da paura, ora Child In Time se la sogna la notte, ma ancora quando la sento mette i brividi, e l'album che ha fatto con i Black Sabbath per me è il migliore che hanno registrato, e la voce è sempre al limite!
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Re: preservare la voce o dare sempre il massimo?
MessaggioInviato: Mer 22/08/2012 - 09:48 Rispondi citando
Reminore68
Asceso nell'olimpo dei foniatri
Registrato: 06/07/06 12:40
Messaggi: 3989
Residenza: Emilia




pg667 ha scritto:

comunque il quesito è questo: voi preferireste poter cantare per tutta la vita in maniera accettabile o magari solo per qualche anno ma dare tutto voi stessi?


Dare sempre il meglio preservando e migliorando la voce in un crescendo lungo la vita. Senza dubbio.

_________________
La somma delle verità è ovviamente più grande delle singole verità, quando ce lo metteremo in testa questo forum tornerà a farsi voler bene. [Black]



A me gli occhi...

mago

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
MessaggioInviato: Mer 22/08/2012 - 10:22 Rispondi citando
pg667
Novello
Novello
Registrato: 21/08/12 12:56
Messaggi: 6
Residenza: Firenze




ok, ma non sempre è facile o possibile farlo.
a me per esempio fanno impazzire cantanti come Sebastian Bach, Tom Keifer, Blackie Lawless, Axl Rose...
escludendo in parte il primo, gli ultimi 3 come tecnica zero assoluto, ma quando li ascolto in auto non riesco a non alzare il volume al massimo cantando a squarciagola.

a me piacciono le voci "naturali": un cantante come Michele Luppi ad esempio per quanto bravissimo lo trovo troppo scolastico, se mi passate il termine, manca di spontaneità, mentre adoro la vociaccia di Alice Cooper, ancora oggi assolutamente inconfondibile!

non so, fin'ora quelli che ho conosciuto che hanno studiato (tranne un amico che era davvero negato ed ora è davvero migliorato) hanno perso naturalezza e soprattutto grinta: tutto studio e poco arrosto!

non dico si debba sempre stare ad urlare, ma se serve a dare quella marcia in più non farlo "perchè mi rovino la voce" mi sembra un grandissimo limite...
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
MessaggioInviato: Mer 22/08/2012 - 10:28 Rispondi citando
Reminore68
Asceso nell'olimpo dei foniatri
Registrato: 06/07/06 12:40
Messaggi: 3989
Residenza: Emilia




Quindi, se ho ben capito, tu propendi per il dare il massimo finchè ne hai a costo di non cantare più dopo qualche anno?

_________________
La somma delle verità è ovviamente più grande delle singole verità, quando ce lo metteremo in testa questo forum tornerà a farsi voler bene. [Black]



A me gli occhi...

mago

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN
MessaggioInviato: Mer 22/08/2012 - 10:44 Rispondi citando
pg667
Novello
Novello
Registrato: 21/08/12 12:56
Messaggi: 6
Residenza: Firenze




no, la mia era un'estremizzazione per far capire la situazione.
tutti i cantanti che ho citato cantano ancora e fanno dischi, per fortuna!
ma in passato hanno sempre dato il massimo; fare Hard Rock oggi è molto difficile secondo me perchè il confronto è con musicisti che hanno dato davvero l'anima in passato.

es: uno ha un gruppo, fa pezzi propri, e come spesso accade oggi il livello delle composizioni raggiunge al massimo un 50-60% della qualità raggiunta in passato da gruppi del medesimo genere (questa è la mia opinione strettamente personale e soggettiva), se ci aggiungo che inoltre do sempre al max il 70% di quello che ora posso fare il livello scende ulteriormente.

un altro esempio: Rob Halford nel 90 ha cantato Painkiller, pezzo davvero faticoso, ora ce la fa a malapena, ma quel pezzo nel metal è pura leggenda!
se si fosse detto "mah, la canto più bassa così fra 20 anni non mi sono rivinato la voce" sarebbe stato lo stesso, e davvero ne sarebbe valsa la pena?
aggiungo che anche lui come gli altri a quasi 61 anni ancora canta...
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
MessaggioInviato: Mer 22/08/2012 - 11:36 Rispondi citando
-Axel-
Cantore illuminato dal divino
Cantore illuminato dal divino
Registrato: 01/12/11 18:37
Messaggi: 515




Fare rock non è per tutti. C'è chi riesce ad essere sempre al limite eppure conserva la voce, chi no. I primi, comunque, se già hanno quella attitudine, studiando la conservano ancora meglio.
Fare una voce graffiata, quasi urlata, metterci tutta la grinta del mondo, per alcuni è impossibile, per altri invece è più accessibile.
Studiare comunque aiuta, anche nel rock. E' vero che bisogna, come in tutte le cose, ragionare con la propria testa, cercare di usare la propria voce, ma comunque se si trova l'insegnante giusto e soprattutto se non ci si limita a quello ma ci si arricchisce invece con mille altre esperienze, tutto contribuisce alla formazione del cantante.

_________________
"Life's a journey, not a destination"
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
preservare la voce o dare sempre il massimo?
Indice del forum » CAFFETTERIA
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 1 di 1  

  
  
 Nuovo argomento  Rispondi  
c d
e


Usare la funzione di ricerca qui sotto nel riquadro verde, quella nativa non funziona

Loading






Powered by phpBB © 2001-2004 phpBB Group
Designed for Trushkin.net | Themes Database
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
TOP

Page generation time: 0.111